DUE MACROCHIAMATE CHE POTREBBERO PORTARE IL BITCOIN A 14.000 DOLLARI QUEST’ANNO

  • Bitcoin potrebbe raggiungere i 14.000 dollari nel prossimo trimestre.
  • L’analogia appare su due chiamate estremamente rialziste fatte per il dollaro USA e l’oro.
  • La Bitcoin ha mostrato un’estrema correlazione con i due macro attivi di quest’anno.

La Bitcoin potrebbe avere ancora un po‘ di carburante per continuare la corsa del 2020 verso i 14.000 dollari.

Il livello – che si è avvicinato per ultimo nel 2019 sullo sfondo di un’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e di un calo dello yuan – è ricaduto nel radar dei tori Bitcoin. Solo che questa volta, l’indebolimento del dollaro USA ha sostituito la sua controparte cinese come catalizzatore rialzista della crittovaluta.

Nel frattempo, i timori di inflazione causati dalle politiche colombiane della Federal Reserve statunitense hanno migliorato le prospettive di rialzo di Bitcoin Era. Le offerte per i paradisi fiscali sono aumentate, poiché la banca centrale mantiene i tassi di riferimento vicino allo zero, schiacciando i rendimenti delle obbligazioni. Questo ha fatto salire il prezzo del Bitcoin e del suo tradizionale rivale di copertura, l’oro, verso nord.

Al momento della stesura del presente documento, BTC/USD era quotata al 64% in più. La XAU/USD, invece, era in crescita del 36,93%.

UN BRUTTO QUARTO DI DOLLARO DAVANTI A NOI

Le letture tecniche vedono il Bitcoin e l’oro come beni acquistati in eccesso. In parole povere, entrambi rimangono sotto il rischio di correzioni al ribasso causate da comportamenti che generano profitti. I trader possono venderli ai loro top locali per assicurarsi profitti a breve termine, spingendo così la domanda di dollari USA verso l’alto.

Ma poi, un analista vede il biglietto verde in una zona pericolosa. Win Thin, il responsabile della strategia valutaria globale della Brown Brothers Harriman, ha detto alla CNBC che il dollaro potrebbe scendere ulteriormente nell’attuale e nel prossimo trimestre finanziario, incolpando gli Stati Uniti dell’incapacità di contenere la pandemia COVID con la stessa efficacia dell’Europa e di altri territori.

„Questa è una delle rare occasioni in cui l’Europa supererà di fatto gli Stati Uniti“, ha detto l’analista. „Le stelle sono allineate rispetto al dollaro“.

Ha aggiunto che l’indice del dollaro USA, che è sulla buona strada per il suo settimo calo settimanale consecutivo, potrebbe scendere ai minimi del 2018 prima della fine del 2020.

„Sospetto che, dato il ciclico, testeremo il lato negativo di questo intervallo, e per il DXY [indice del dollaro] che si aggira intorno all’88“, ha spiegato Thin. „Quindi, abbiamo ancora molta strada da fare“.

La correlazione negativa tra l’indice del dollaro USA e il Bitcoin è cresciuta dalla disfatta del mercato globale di marzo. Pertanto, qualsiasi debolezza nel greenback potrebbe indicare un Bitcoin più consistente in avanti, portando il suo obiettivo psicologico di 14.000 dollari in prossimità.

UN RICHIAMO RIALZISTA DELL’ORO – E BITCOIN

Con il sentimento nei confronti del dollaro, il primo bene che va a vantaggio di più è l’oro. EB Tucker, il direttore della Metalla Royalty con sede in Canada, ha detto a Kitco nella sua ultima intervista che vede il metallo prezioso raggiungere i 2.500 dollari entro la fine di quest’anno.

„Normalmente direi [l’encierro è surriscaldato], ma quello che vedo nell’azione quotidiana è che l’oro sta salendo in modo molto misurato e non incontra molta resistenza, quindi quando questo sta accadendo devi solo toglierti di mezzo e lasciarti andare, questo è quello che fai“, ha detto.

Il signor Tucker aveva già previsto che l’oro avrebbe raggiunto i 2.000 dollari, una previsione che si è avverata all’inizio di questa settimana.

Una previsione dell’oro in piena espansione lascia Bitcoin sotto un simile incantesimo rialzista.

Il 6 agosto, il 6 agosto, la correlazione con il metallo prezioso ha raggiunto il 68,7 per cento, il più alto di quest’anno. Dato che la correlazione continua anche quest’anno, la Bitcoin potrebbe finire per toccare i 14.000 dollari, mentre l’oro raggiunge i 2.500 dollari.